martedì, Febbraio 27, 2024
Eventi

TRASPORTI, INFRASTRUTTURE, LOGISTICA DI UN PAESE DIVISO A METÀ

Il momento di profonda transizione dei paradigmi tecnologici e di riposizionamento geopolitico, geoeconomico e securitario sta mutando la competizione e le alleanze degli stati, ma anche il quadro dei traffici commerciali ed energetici continentali. Tutto questo genera nuove sfide per la sussistenza dei sistemi sociali ed economici e impone una necessaria riflessione sul grado di resilienza del nostro Sistema Paese all’interno dei rapporti di integrazione logistica, energetica, industriale e infrastrutturale anche esterni relativi alla cooperazione/integrazione con
l’UE e con i paesi del Mediterraneo.
Le grandi sfide su digitalizzazione, logistica avanzata, integrazione dei sistemi del trasporto intermodale, destrutturazione della globalizzazione e le opportunità connesse ai nuovi processi di
reshoring, impongono al Paese la necessità di ritrovare una reale unità territoriale attraverso l’integrazione dei sistemi di produzione, distribuzione e comunicazione. È pertanto necessario un intenso programma di investimenti che leghi e colleghi un Paese storicamente diviso in due, eliminando colli di bottiglia e valorizzando quella parte d’Italia, il Sud, che dispone di grandi
potenzialità di sviluppo ma su cui occorre investire energie e sane risorse in un quadro sistemico di interventi che elimini inefficienze e criticità sociali che invece continuano a minare il suo sviluppo e, conseguentemente, ne rallentano quello nazionale.
Sulla base di tale contesto, l’Istituto Italiano di Navigazione in collaborazione con l’Istituto Krysopea organizza un incontro tecnico scientifico sui temi dei trasporti, della logistica e dello
sviluppo territoriale del Paese, in particolare nei territori del Mezzogiorno d’Italia più critici. L’obiettivo è quello di cercare di approfondire tematiche di estrema attualità ed importanza, centrati sulle dinamiche per la tutela dell’interesse nazionale e il rafforzamento del grado di integrazione infrastrutturale e della competitività del nostro Sistema Paese. In modo specifico l’analisi rivolge lo sguardo al Sud Italia come risorsa per il Sistema Paese in grado di aumentare la competitività nazionale all’interno delle dinamiche UE, sugli scenari globali ma ancor più nel Mediterraneo, proiezione geografica naturale del Paese, centro di traffici planetari che devono essere governati sia dal punto di vista politico che economico e securitario per garantire alla Nazione prosperità, futuro e sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

krysopeainstitute