venerdì, Giugno 21, 2024
Biografie di altrove

Il Grande Impostore

di Armando Gherardi

Questa è la storia affascinante e realmente accaduta di Ferdinand Waldo Demara, Jr., noto anche come il Grande Impostore. In realtà non è una ma molte storie, perché Demara ha forse il curriculum di imitatore più impressionante che il mondo abbia mai conosciuto!

Chi è Ferdinand Waldo Demara Jr.?

È nato il 12 dicembre 1921 a Lawrence, Massachusetts, ma l’origine della sua famiglia è probabilmente da qualche parte in Québec, con l’ortografia di Desmarais. Ha avuto un’infanzia piacevole ma le fortune della famiglia si sono deteriorate con la crisi del 1929 ed ha sofferto nell’accettare il trasferimento in una parte meno elegante della città.

In seguito, una volta espresse che avrebbe voluto sperimentare l’austerità della vita di un monaco e, dopo la scuola secondaria, a soli 16 anni, scappò di casa per unirsi a un monastero trappista nel Rhode Island, dove divenne fratello Marie-Jérôme

Il rigore della vita monastica andava oltre il suo livello di tolleranza e, nel 1941, si arruolò nell’esercito degli Stati Uniti. Vi rimase in servizio solo per un anno, poi disertò e tornò a Lawrence, dove dovette affrontare la delusione di suo padre per la sua mancanza di patriottismo!

Dove tutto è iniziato….

Ed è qui che probabilmente è iniziato tutto: invece di tornare all’esercito (e affrontare potenziali accuse di diserzione), adottò il nome di un compagno d’armi, Anthony Ignolia, e, dopo un paio di tentativi di entrare in un monastero, entrò a far parte della Marina degli Stati Uniti! Fu inviato alla base di Norfolk dove, nello svolgimento dei suoi compiti, riuscì a ottenere gli appunti del dottor Robert Linton French, ufficiale della Marina e psicologo in congedo prolungato. Dopo aver messo assieme gli appunti con altre informazioni dalla parrocchia di Lawrence, si rese conto di non aver raggiunto il grado che si aspettava nella Marina degli Stati Uniti e simulò il suo suicidio lasciando un piccolo pacco con pochi vestiti sulla banchina con un nota d’addio!

Una “carriera” da impostore!

Portando con sé tutte le informazioni, entrò nel monastero trappista del Getsemani nel Kentucky, come il dottor Robert Linton French. Un anno dopo, fingendo ancora di essere il dottor French, studiò teologia, cosmologia ed epistemologia alla Chicago DePaul University, su consiglio del direttore del monastero.

Da quel momento in poi (all’incirca alla fine della seconda guerra mondiale), iniziò la carriera in college e università: insegnò psicologia, prestò servizio come inserviente in un sanatorio, come istruttore in un college … Alla fine, fu arrestato a Seattle, con l’accusa di “diserzione in tempo di guerra”. Non completò la condanna a sei anni, uscendo di prigione per buona condotta dopo soli 18 mesi.

Vide poi il suo lato religioso rinvigorito e si unì ai “Fratelli dell’Istruzione Cristiana” a Grand Falls nel New Brunswick, in Canada, come fratello John Payne. Lì, ebbe l’idea di fondare un college ad Alfred, nel Maine: LaMennais College. Fece tutto da solo ed ottenne tutti i permessi e le autorizzazioni dallo Stato. Ma i Fratelli dell’Istruzione Cristiana nominarono qualcun altro capo del nuovo collegio e, nel 1951, Demara se ne andò arrabbiato. Il college fondato da Demara rimase operativo fino al 1959, quando si trasferì a Canton, nell’Ohio, e cambiò nome in Walsh College, ora Walsh University.

Tuttavia, mentre era con i Fratelli dell’Istruzione Cristiana, Demara incontrò un giovane medico di Harvard, Joseph C. Cyr. Il dottor Cyr desiderava tornare negli Stati Uniti per lavorare e Demara si offrì di aiutarlo: chiese solo la documentazione pertinente – come le copie dei diplomi – che avrebbe poi inoltrato alle suoi contatti….

La vera bufala

Con queste informazioni, Demara lasciò i Fratelli dell’Istruzione Cristiana e si unì alla Marina canadese come il dottor Joseph Cyr. Fu mandato sull’HMCS Cayuga, un cacciatorpediniere della Marina canadese, come chirurgo traumatologico. La barca avrebbe fatto parte del contigente canadese che operava nella guerra di Corea, nel settembre 1953. Durante questo incarico, il dottor Cyr – alias Demara – dimostrò la natura stessa del suo carattere e del suo approccio alla vita.

Sedici soldati coreani erano a bordo della nave, tutti con ferite gravi che richiedevano un intervento chirurgico immediato, altrimenti sarebbero morti. C’era solo un chirurgo a bordo: il dottor Cyr.

Non si fece prendere dal panico. Ordinò che questi pazienti, variamente feriti, fossero trasportati nelle sale operatorie della nave e preparati per l’intervento chirurgico. Dopodiché, scomparve nella sua stanza: stava studiando. A velocità eccezionale. Infine, si presentò in sala operatoria e fece tutti gli interventi chirurgici! Nessuno dei pazienti morì a causa del suo intervento chirurgico! Tra gli interventi da eseguire, ce n’era uno di complicata chirurgia toracica.

Questo risultato è arrivato ai giornali canadesi. La madre del vero dottor Cyr li lesse, abbastanza sorpresa perché suo figlio stava ancora praticando a Grand Falls!

La notizia giunse poi all’HMCS Cayuga mentre era ancora in servizio in Corea. Il capitano James Plomer, che aveva appena sostenuto un intervento dentale eseguito da Demara su un dente infetto, si rifiutava di credere che non fosse un dottore!

La Royal Canadian Navy scelse di non sporgere denuncia contro Demara ed lo rimandò negli Stati Uniti.

La saga continua …

La rivista Life gli offrì 2.500 dollari per la sua storia e diventò presto una sorta di celebrità. Ma questo non ha impedito a Demara di lavorare come guardia carceraria in Texas, sotto l’identità di Ben W. Jones. Non durò a lungo perché un carcerato lo riconobbe: lui negò tutto, si lamentò di un grave errore, ma scappò nel cuore della notte!

Si trasferì sull’isola di Penobscot Bay, come Martin Godgart, un insegnante di liceo, fino a quando non fu nuovamente scoperto. Demara trascorse quindi sei mesi in prigione per le sue imprese come Martin Godgart. Ottenne poi un altro lavoro, sotto il nome di Frank Kingston, come assistente di pazienti con disabilità mentale.

Nel 1960, come trovata pubblicitaria, Demara fece un cameo nel film horror The Hypnotic Eye come chirurgo ospedaliero. Nello stesso anno, uscì il film The Great Impostor, interpretato da Tony Curtis, probabilmente basato su una delle prime biografie di Demara scritta da Robert Crichton nel 1959.

Ferdinand Waldo Demara Jr. concluse la sua “carriera” con il suo vero nome come consigliere presso la Union Rescue Mission di Los Angeles. Negli anni riuscì anche ad avere uno stretto rapporto con l’attore Steve McQueen, al quale Demara ha consegnato gli ultimi riti nel novembre 1980.

Durante la “carriera” di Demara, è stato anche un ingegnere civile, un vice sceriffo, un avvocato, un esperto di assistenza all’infanzia, un monaco benedettino, un editore e un ricercatore sul cancro. Le notizie dei media sulle sue imprese iniziarono a smascherarlo sempre più spesso e l’attenzione che ne risultava gli impedì alla fine di continuare il suo stile di vita fraudolento. Il furto di identità è notevolmente più difficile quando l’intero paese conosce la tua faccia….

Morì il 7 giugno 1982 all’età di 60 anni a causa delle conseguenze di uno scompenso cardiaco e delle complicazioni dovute alla sua condizione diabetica – che richiesero l’amputazione di entrambe le gambe. Secondo il suo necrologio sul New York Times, viveva a Orange County, in California, da otto anni.

Nel complesso…

Il suo principale biografo, Robert Crichton, ha scritto una biografia, pubblicata nel 1959, e recentemente ha pubblicato una nuova versione, The Great Impostor, con maggiori dettagli su come è riuscito a ottenere le informazioni che presenta. Spiega così il motivo del suo successo:

Era giunto a due convinzioni. Una era che, in qualsiasi organizzazione, c’è sempre molto potere libero ed inutilizzato che può essere raccolto senza alienare nessuno.

La seconda regola è che, se vuoi potere e vuoi espanderti, non invadere mai il dominio di qualcun altro; aprirne di nuovi.

“Io lo chiamo ‘Espandersi nel vuoto di potere'” spiega con orgoglio Demara. “Funziona in questo modo. Se ti trovi in una nuova situazione (c’è una bella parola per descriverla), non entrare a far parte del comitato di un altro professore per cercare di lasciare il segno avanzando in quel comitato. Uno, sarà lunga e difficile e due, ti farai un nemico.”

La tecnica di Demara è fondare il proprio comitato.

“In questo modo non c’è concorrenza, né standard del passato con cui misurarti. Come fa qualcuno a dire che non stai facendo un lavoro di alto livello? E poi non ci sono leggi, regole o precedenti del passato che ti trattengono o ti limitano. Crea le tue regole e interpretazioni. Ricordalo, espanditi nel vuoto di potere! “

Demara era un bugiardo patologico, uno specialista in inganni, una delle persone più affascinanti ed allo stesso tempo un grattacapo per le forze dell’ordine: in una parola, per la maggior parte delle persone, Demara era un criminale. Ma, per non parlare della sua memoria eccezionale e del suo straordinario livello di quoziente intellettivo, non ci sono prove che suggeriscano che abbia usato le sue doti per un guadagno monetario personale.

In un’epoca di “incompetenza specializzata”, è rinfrescante pensare a lui come a un uomo che ha realizzato il suo sogno: essere cento persone in una e vivere cento vite in una. E farlo bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

krysopeainstitute